biorecensioni

Nature is the way🍃

Bio e prodotti low cost: binomio possibile?

Lascia un commento

Ciao ragazzi!
In questo articolo voglio parlarvi di un argomento (penso) abbastanza sentito ossia se BIO vuol dire necessariamente prodotti con prezzi alti e poco accessibili.
Nell’ affrontare questo tema ho deciso di evitare il solito monologo e di coinvolgervi personalmente tramite un breve sondaggio postato su Instagram, al quale molti di voi gentilmente hanno preso parte. Le domande che ho posto ai miei follower erano tre ossia:

-Quanto siete disposti a spendere per prodotti e cosmetici biologici
– Quali fattori valutate ai fini della valutazione del giusto prezzo
– Il marchio low cost a cui vi affidate volentieri
Ciò che risulta dalle opinioni espresse è che, in linea di massima, un prodotto low cost non deve necessariamente significare prodotto scadente ed i prezzi che il campione è disposto a pagare dipendono dal tipo di prodotto, dalla formulazione, dagli ingredienti attivi in esso contenuti. Questa attenzione particolare alla formulazione, all’INCI, mi ha particolarmente sorpresa perché TUTTI l’hanno citata tra i fattori che prendono in considerazione ai fini dell’acquisto e della valutazione del prezzo. Ciò denota consapevolezza da parte degli utenti.
Tuttavia, molti sono costretti a fare i conti con le proprie tasche (soprattutto studenti e famiglie) e per questo è risultato che, di media, il campione è disposto a pagare per alcuni prodotti al di sotto di 10 euro per altri sino ad un massimo di 15 euro ( normalmente 10 euro per make up e 15 euro per cosmesi, singolarmente considerati), non considerando la fascia alta ritenuta al di sopra dei 30-50 euro.
A questa categoria si contrappone quella di coloro che preferiscono comprare meno ma spendere un po’ di più per acquistare prodotti con inci più “sostanzioso”.
Inoltre, solo uno dei campioni ha dichiarato di tenere in considerazione l’azienda fornitrice ai fini dell’acquisto di un prodotto mentre gli altri si dividono tra chi preferisce testare e sperimentare su se stesso e chi, prima di acquistare, legge recensioni ed opinioni di altri utenti.
I brand considerati low cost dal campione sono eterogenei al pari del significato che hanno attribuito a questa parola. Nonostante ciò ho potuto osservare come prodotti distribuiti dalle principali catene di supermercati siano tra i più scelti; le marche di riferimento sono: Cien nature ed OMIA Lab ai primissimi posti, seguono Viviverde di COOP, Biolis, Ekos; timidamente spuntano anche Antos, Alkemilla e PuroBIO.

Nel post su Instagram di riferimento vi avevo anche anticipato che in questo articolo avrei espresso la mia opinione sul tema. Eccola qui:
secondo la mia esperienza, nonché modesta opinione, ritengo che non necessariamente il BIO consti di prodotti costosi o inaccessibili. Molte, infatti, sono le marche che offrono prezzi ridotti, sul punto bisogna prestare attenzione. Ritengo che bisogna, a tal fine, distinguere tra chi offre un prodotto a prezzi inferiori alla media perché abbraccia una politica del risparmio che interessa il confezionamento del prodotto, con ingredienti derivanti da prodotti a km zero, etc; altri, ahimè, risparmiano proprio sulla qualità degli ingredienti.
Quindi, se è vero che l’occhio vuole la sua parte, il nostro corpo cosa preferirebbe? Penso la risposta sia abbastanza scontata.
Bisogna, in sintesi, tenere sempre presente il binomio qualità-prezzo.
Anche io, come voi, prima di acquistare un prodotto guardo all’inci e vado alla ricerca di prodotti che abbiano più ingredienti attivi possibili, leggo le finalità cui il prodotto è destinato e, alla fine, se è compatibile con le mie esigenze, se mi incuriosisce e mi aggrada decido di procedere con l’acquisto.
Come molti di voi hanno detto, anche io, preferisco comprare meno prodotti ma di buona qualità e allestire pian piano i miei armadietti.
Questo mio modo di pensare influisce, inevitabilmente, su cosa significhi per me “prodotto low cost”.
Obiettivamente un prodotto dovrebbe ritenersi low cost se il prezzo si aggira al di sotto dei dieci euro. Tuttavia, ritengo che una definizione fissa e generale non si possa nè tanto meno si debba fare perché tante sono le variabili da tenere presenti come il tipo di prodotto, il prezzo mediamente offerto per lo stesso tipo di prodotto da brand differenti, gli ingredienti, le certificazioni..

Proprio su quest’ultimo aspetto vorrei spendere qualche parola in più. Sappiamo, ormai tutti, che per ottenere delle certificazioni bisogna rispettare determinati standard richiesti e che queste certificazioni hanno un costo che, inevitabilmente, si riverbera sul prezzo.

Sulla base di ciò, ecco i prezzi che ritengo essere low cost per le principali tipologie di prodotti di cosmesi e make-up (si tratta di prezzi  equivalenti, come è evidente, a poco meno della media dei prezzi per lo stesso tipo di prodotto):
– detergente intimo 7 euro
-bagno doccia 6 euro
– shampoo 7 euro
– balsamo 8 euro
– deodorante 5 euro
– eyeliner 7 euro
-matite occhi 4 euro
– fondotinta 8/9 euro
– bb cream 7 euro
-rossetto 6 euro
-cipria 8 euro

Per quanto riguarda le marche che, a mio parere possono definirsi low cost e con cui mi trovo bene, ci sono Antos, Avril, Lavera, Natura Amica, Delidea, Gently. Marche ad un gradino più alto di prezzo, ma che ritengo accessibili e molto più bassi rispetto ad altri prodotti dello stesso tipo, sono PuroBIO, Alkemilla, Defa.

In definitiva, per me, il bio non è per pochi eletti in quanto offre, anche, prodotti che preferisco definire accessibili piuttosto che low cost. Prodotti buoni come anche meno buoni, il tutto sta nel non sottovalutare mai l’inci, nel saperlo leggere perché si possono trovare prodotti più che discreti a prezzi più bassi della media e prodotti che, invece, nonostante i prezzi elevanti offrono composizioni “povere”. Valutate, quindi, di volta in volta ogni singolo prodotto.

Spero che l’articolo sia stato per voi interessante e di vostro gradimento.
Baci     -biorecensioni

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...